Lunedì, 13 Settembre 2010 07:16

La Caldaie standard

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un tocco leggero sul pulsante di avvio e nette stanze si diffonde piano piano un gradevole tepore, mentre in bagno è subito pronta l'acqua calda per la doccia. A regalarti il comfort su misura sono i nuovi modelli: superautomatici, poco ingombranti, attenti a non consumare troppo e a inquinare il meno possibile. C'è l'apparecchio che s'inserisce perfettamente tra i pensili delta cucina, quello che si mette sul balcone e resiste al gelo e anche il tipo ipertecnologico che, se qualcosa non va, si collega direttamente al centro di assistenza.

Accensione elettronica
Si preme un pulsante e la fiamma per far funzionare caldaia e impianto si accende subito: nelle caldaie tradizionali, invece, resta sempre accesa una piccola fiamma che serve ad avviare quella più grande. L'accensione elettronica fa risparmiare gas.

Accumulo
Alcune caldaie sono dotate di un piccolo serbatoio dove si "accumula" dell'acqua calda per la cucina e il bagno.

A camera aperta
E' un tipo di caldaia dove l'aria che serve per la combustione, cioè per bruciare il gas, viene prelevata dall'ambiente attraverso una piccola apertura frontale. Per renderla sicura, bisogna fare un foro nel muro che garantisce sempre il ricambio d'aria.

A camera stagna
Sono quelle caldaie dove la fiamma è completamente isolata dall'ambiente e l'aria viene prelevata all'esterno attraverso un tubo. Questi apparecchi sono più sicuri e possono essere installati ovunque, anche in bagno.

Autodiagnosi
E' un sistema elettronico,inserito in alcuni modelli, che segnala i guasti indicando anche in quale parte della caldaia si sono verificati. Con questo dispositivo si prevengono gli incidenti e si riducono i tempi d'intervento del tecnico.

Bruciatore
E' quella parte dell'apparecchio che, bruciando il gas metano, scalda sia l'acqua che serve per il riscaldamento sia quella che viene utilizzata in bagno e in cucina. Una volta all'anno il tecnico che ha installato la caldaia deve controllare il bruciatore.

Caldaia autonoma
È un apparecchio che funziona a gas metano: scalda l'acqua che, passando attraverso tubi e caloriferi, porta il calore in ogni locale. I fumi nocivi prodotti dalla combustione vengono portati all'esterno da una apposita tubatura. Molte caldaie hanno un circuito che scalda anche l'acqua per la cucina e il bagno.

Centralina di controllo
Per comandare le caldaie esterne ci sono apparecchi con una tastiera che consente di manovrare e controllare il funzionamento anche in casa.

Letto 2815 volte
Simona

Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.