Mercoledì, 09 Giugno 2010 13:24

Quanto costa passare alle fonti alternative?

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'investimento per un impianto alternativo a pellet o a cippato è alto, ma è ben compensato dai bassi costi d'esercizio. Le spese diminuiscono inoltre con l'aumentare della potenza installata, vale a dire che gli impianti di maggior potenza sono i più convenienti. A ciò vanno aggiunti l'incentivo pubblico, disponibile come contributo a fondo perduto o detrazione d'imposta, e i contributi regionali, che spesso vengono stanziati a favore delle energie alternative

Per fare un esempio pratico sì può dire che in un condominio di 1.500 mq, dove il consumo di metano è pari a 13.000 euro l'anno, le spese per l'acquisto dei pellet ammonteranno invece a 4.000 euro circa l'anno. Considerato che la caldaia a pellet installata in un edificio del genere potrebbe essere da 110 kW e che l'impianto costerebbe circa 40.000 euro (cifra a cui è già stata detratta l'lrpef del 36%), l'ammortamento delle spese d'investimento si ha in poco più di 10 anni.

Letto 1216 volte
Simona

Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.