Mercoledì, 19 Maggio 2010 00:42

Armadi: spuntano i dettagli

Vota questo articolo
(3 Voti)

Volumi interni personalizzati grazie ad accessori di serie, finiture e particolari curati. Qui i parametri per scegliere un armadio di qualità. Molti i fattori che contribuiscono a determinare il costo di un armadio. Prima di tutto le innovazioni tecnologiche. Di tendenza, soprattutto per motivi estetici, sono le maxi ante complanari (che raggiungono anche 140 centimetri di larghezza), perfettamente allineate in modo tale che, da chiuso, il contenitore abbia un aspetto compatto, senza che un pannello sia sporgente rispetto all'altro. Nella versione più evoluta lo scorrevole è dotato di sistema di frenaggio che accompagna l'anta alla battuta in modo rallentato. Hi tech e piuttosto sofisticata anche la recente proposta Gliss 5th di Molteni&C, che affida il compito di sostenere le attrezzature interne a uno schienale metallico, segnato da scanalature orizzontali. La duttile superficie multiuso consente inoltre di ritagliare profondi spazi verticali per sci e abiti da sera.

Quale Finitura?
Di interesse e alquanto impegnativi dal punto di vista del costo si rivelano il vetro retrolaccato in diversi colori oppure a specchio, brunito o argentato, e le chiusure in legno laccate con varie mani
di vernice al poliestere, intervallate dalla spazzolatura, che le rende molto brillanti e resistenti. Esclusiva la finitura in pelle invecchiata a mano e con cuciture a rilievo proposta da Estel con il nuovo modello Ordinateur. Meno costosa anche perché meno elaborata, infine, la laccatura diretta

Letto 49919 volte
Simona

Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.