Lunedì, 31 Maggio 2010 09:25

Come sono fatti gli armadi: vediamo i dettagli

Vota questo articolo
(0 Voti)

Per le parti di sostegno e per le ante degli armadi si utilizzano soprattutto pannelli in tamburato o in truciolare rivestito. Alcuni prodotti artigianali, soprattutto in stile classico, sono in legno massello.

La struttura
Per la base e per i fianchi, elementi portanti dell'armadio, si utilizza il tamburato. Ne esistono di diversi tipi: quello di qualità migliore è costituito da un telaio in legno massello e da una struttura
interna a nido d'ape, completato da pannelli laterali in compensato. In alternativa, si usa anche il truciolare. Facile da tagliare, viene impiegato per realizzare modelli su misura. Questo materiale viene poi rivestito in melaminico o impallacciato con essenze pregiate.

Le ante
Devono essere resistenti e leggere nello stesso tempo per non pesare troppo sulle cerniere. Anche per le ante è adatto il tamburato con telai in massello e pannelli in compensato. Si usano pure il truciolare rivestito in melaminico o in laminato, più pregiato.

Gli schienali
Vengono normalmente utilizzati pannelli in compensato, in truciolare rivestito di melaminico o impiallacciato.

Le guarnizioni
Impediscono alla polvere di penetrare all'interno. Devono essere indeformabili e in materiale in grado di modellarsi alla struttura. Le migliori sono in schiuma di lattice microcellulare o a spazzola in polipropilene ad alta densità. Le ante sono disponibili in una vasta gamma di colori e di finiture. Possono essere lisce, opache, lucide, laccate, rifinite in varie essenze lignee, oppure dogate. Talvolta sono a persiana, dotate di traverse in Mdf o altri materiali, e vengono fissate ai montanti. Molto gradevoli sono anche le ante in vetro acidato o sabbiato, più delicato ma di effetto: di grande attualità quelle in vetro laccato, proposte in colori forti e brillanti, come il rosso, o in tonalit‡ scure, ad esempio il marrone.

Stabili e sicuri
Un mobile di qualità con le ante in vetro, ai fini della sicurezza, deve essere temprato o stratificato. Questa informazione è riportata sulla scheda prodotto. In genere, le ante in veto hanno anche un telaio, in legno o metallo, che ne deve assicurare la stabilità.

Letto 1977 volte
Simona

Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.