Mercoledì, 21 Luglio 2010 09:06

A chi comunicare il cambio di indirizzo dopo un trasloco

    Vota questo articolo
    (21 Voti)

    Oltre ad avvertire parenti e amici, quando si cambia residenza bisogna anche ricordarsi di far aggiornare documenti e banche dati.

    Abbonamento trasporti
    Per la tessera abbonamento bus, tram e ferrovie l'indirizzo si modifica al rinnovo.

    Anagrafe e Auto
    Entro 20 giorni dal trasloco si fa il cambio di residenza in Comune. Segue, entro 60 giorni, la visita di un messo comunale per verificare l'effettivo trasferimento. Contestualmente, sempre in Comune, si compila un modulo per cambiare indirizzo sulla patente e sulla carta di circolazione. Tale modifica Ë inviata dal Comune stesso all'Ufficio Centrale Operativo della Direzione Generate della Motorizzazione Civile che provvede alla spedizione a casa delle etichette con indirizzo aggiornato
    da applicare su patente e carta di circolazione. è poi la stessa Motorizzazione a inoltrare il cambio di residenza al PRA che, d'ufficio, aggiorna il proprio archivio. La variazione di residenza è effettuata d'ufficio anche se Certificato di Proprietà (o Foglio Complementare) non Ë aggiornato, ma ciò non pregiudica la validità.Per informazioni: www.aci.it.

    Asl
    Se il cambio di residenza avviene nel territorio della stessa Asl non è prevista nessuna comunicazione, in caso di cambio di zona o di città è invece necessario recarsi alla Asl di pertinenza per scegliere il medico di base.

    Assicurazione auto e casa
    E' obbligatorio avvertire del trasferimento la propria assicurazione, sia per ricevere eventuali avvisi della compagnia sia perchè cambiando zona, anche nella stessa citt‡ possono variate le classi di rischio e il premio da pagare per l'auto. In caso si abbia anche una polizza casa, il contratto va adeguato alla nuova situazione abitativa.

    Banca e Carta di Credito
    Per continuare a ricevere gli avvisi e gli estratti conto e non avere intoppi con i pagamenti sul conto corrente delle bollette, si compila presso la propria filiale un modulo con i nuovi dati del domicilio. Per la Carta di credito avvisare il gestore o chiedere in banca.

    Bollette
    La notifica del nuovo domicilio la si comunica al momento del trasferimento delle utenze, in ogni caso per i primi mesi conviene controllare se la modifica Ë stata registrata anche quando il pagamento avviene per domiciliazione bancaria.

    Carta d'identità
    Sul passaporto e sulla carta d'identit‡ non viene apportata nessuna correzione; la nuova residenza va comunicata al momento del rinnovo.

    Cellulare
    Se si paga il consumo con fattura, va avvisato il Servizio Clienti del gestore

    Datore di lavoro
    Va avvisato tempestivamente affinchÈ aggiorni l'indirizzo su pratiche relative a contributi, Inps, Inail eccetera.

    Fisco
    Il cambio indirizzo deve essere comunicato all'Agenzia delle Entrate della propria città. www.agenziaentrate.gov.it

    Posta
    In caso non ci fosse possibilit‡ di far inoltrare la posta al nuovo indirizzo dal portiere della vecchia casa si puÚ usufruire di "Seguimi", un servizio messo a disposizione da Poste Italiane per chi cambia indirizzo. Offre la possibilit‡ di ricevere posta prioritaria, posta raccomandata, posta assicurata al nuovo recapito anche se inviata a quello vecchio. II servizio Ë attivabile in un arco di tempo che va 15 giorni a un anno. Per informazioni: www.poste,it.

    Professionisti
    Non bisogna dimenticare di informare del nuovo domicilio il medico e l'amministratore, anche di un'eventuale seconda proprietà ad esempio la casa delle vacanze, oltre a commercialista e avvocato.

    Tassa rifiuti
    Bisogna recarsi all'ufficio delle tasse del Comune della nuova abitazione  dichiarando superficie occupata e numero di persone residenti.

    Televisione
    Comunicare il cambio di indirizzo entro 20 giorni dal trasferimento, indicando il numero dell'abbonamento cliccando www.abbonamenti.rai.it e seguendo le procedure on-line, oppure scrivendo la variazione a S.A.T, Sportello Abbonamenti TV,
    Casella postale 22 ñ 10121 Torino.

    Tessere
    Quelle di empori o supermercati o quelle rilasciate da palestre, circoli o punti noleggio di Dvd sono una risorsa, talvolta anche per risparmiare. Non è un obbligo in questi casi comunicare il proprio trasferimento, ma non farlo può comportare la perdita di comunicazioni interessanti circa offerte, sconti, promozioni e servizi.

    Letto 32205 volte
    Simona

    Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.