Lunedì, 07 Giugno 2010 08:55

Come confrontare diversi preventivi dei prestiti

Vota questo articolo
(1 Vota)

Molte volte si viene invogliati all'acquisto con la promessa di un finanziamento rateale a Tasso "Zero". Una volta firmato il contratto ci si rende invece conto di dover pagare tassi a due cifre. E' difficile che per un prestito non si debba pagare alcuna spesa. Se anche il tasso annuo nominale proposto Ë dello 0%, sono previsti sempre i costi per istruire e gestire la pratica e quelli di incasso rata (di solito sono segnalati con un piccolo asterisco e specificati in fonda a pagine pubblicitarie e volantini). Prima di accettare un finanziamento Ë importante verificare sempre il Taeg, che è il vero indicatore del costo complessivo del prestito e tiene conto con esattezza di tutte le spese; deve essere scritto con chiarezza nel contratto.

Comprende infatti, oltre al Tasso annuo nominate, anche le spese per l'istruttoria e la gestione della pratica, quelle per l'incasso delle rate e le eventuali coperture assicurative. Permette inoltre di confrontare le offerte di finanziamento e scartare le più costose. Attenzione: il raffronto deve essere fatto fra offerte che hanno le stesse caratteristiche e medesimi importo e durata.

Letto 1264 volte
Simona

Amo il mobile e tutto quello che riguarda il mondo della casa, ho creato questo sito per divulgare il mio piccolo sapere e magari condividerlo con chiunque voglia.