Piuttosto una frontiera che una soglia, la porta della camera da letto di un adolescente può non presentare il cartello Vietato entrare', ma l'implicazione rimane la stessa. Dopo la pubertà, la relazione genitori-figli entra nella fase più delicata. In un periodo in cui i limiti sono costantemente attaccati e ridefiniti, è necessario un nuovo approccio nei confronti dell'organizzazione spaziale di un ambiente chiave come la stanza da letto.

Ciò che chiedono i teenager non è molto spazio, ma privacy e autonomia. Molti si accontentano di un ambiente ristretto se è l'unico modo per avere una stanza tutta per loro. Se il livello dei decibel rischia di diventare la causa di insanabili attriti, si può riconsiderare la disposizione delle stanze e porre la zona riservata ai teenager quanto più lontana possibile da quelle in cui si desidera pace e tranquillità.

Ugualmente importante è dare agli adolescenti la libertà di personalizzare il loro ambiente. Una volta previsti un'area-studio ben illuminata e spazi di stivaggio sufficienti, i ragazzi dovrebbero essere lasciati liberi di elaborare il loro acerbo senso di indipendenza e individualità intervenendo su decorazioni e arredamento. Questo può portare a espressioni di ribelle autonomia, come l'applicazione di vivaci dipinti o sfrenati collage su ogni superficie disponibile, ma poco importa. L'attacco visivo ai modelli estetici genitoriali è solo superficiale e generalmente reversibile.

Pubblicato in La camera da letto
Martedì, 14 Giugno 2011 16:50

La cameretta per i neonati

I novelli genitori sono spesso angosciati da liste di articoli apparentemente essenziali per la crescita e il benessere di ogni bambino o neonato. Un neonato, in realtà, non fa caso a dove viene cambiato, se su una stuoia o su uno speciale fasciatoio attrezzato con contenitori per pannolini e prodotti per la pulizia. Né gli interessa coricarsi in una culla comprata in un negozio del centro o in un antico cimelio di famiglia ornato di pizzo. Per i primi tre mesi, tutto ciò di cui ha davvero bisogno è un posto dove dormire meglio un lettino o una culla che permetta di tenerlo vicino - una stuoia su cui essere cambiato e alcuni contenitori per giocattoli e vestiti, quali cassettiere, ceste, bauli.

Ciò di cui invece ha bisogno un genitore (oltre ad alcune ore di sonno...) è una sedia comoda in cui nutrirlo e la possibilità di modulare l'intensità della luce per cambiarlo o allattarlo durante la notte. Dopo tre mesi, quando le abitudini cominciano a stabilizzarsi, è consigliabile un vero lettino. Occorre sceglierlo con le sponde regolabili, robusto e ben fatto. Se si eredita un lettino da un parente o da un amico è importante comprare un materasso nuovo.

I neonati hanno ben poco da dire sul soggetto o lo stile della decorazione della loro cameretta, ma non sono assolutamente incuranti nei confronti di ciò che li circonda. Sin dalla nascita sono stimolati dalle forme grafiche e dai colori brillanti ed è stato dimostrato che il primo colore riconoscibile è il rosso-arancio. Sono inoltre affascinati dal suono. Giocattoli che si muovono, musicali e colorati hanno un ruolo importante nelle prime fasi dello sviluppo concettuale.

Pubblicato in La camera da letto
Martedì, 14 Giugno 2011 16:47

Zone senza bambini

Se si è tormentati dal bisogno di spazio, spesso la camera da letto risulta l'unica zona della casa che si può davvero definire privata. Se è così, bisogna assicurarsi che sia veramente un luogo di pace. Una comprensibile reazione al movimentato caos della vita in famiglia è fare di questa stanza un rilassante rifugio dove il disordine è bandito, i colori sono tenui e l'arredamento semplice.

Deputare la custodia dell'abbigliamento a una stanza guardaroba attigua o a un armadio a muro, contribuisce a renderla un ambiente estremamente gradevole piuttosto che un semplice dormitorio. In alcune famiglie, la porta chiusa della camera da letto ha ancora il potere di frenare i bambini dal compiere irruzioni all'alba e svegliare i genitori addormentati è bene tenerlo a mente.

In alternativa, è possibile utilizzare arredi o elementi divisori per creare una zona più privata all'interno di uno spazio aperto o comune come la cucina o il soggiorno. Una scrivania posta di fronte a una finestra o in una nicchia può essere un valido spazio di lavoro anche in assenza di una porta che ne delimiti il confine.

Pubblicato in La camera da letto

La casa di una coppia di designer e dei loro quattro figli combina superfici e finlture robuste con arredi e accessori dal carattere vivace. L'edificio, che si trova nella campagna inglese vicino alla costa, è stato progettato e costruito con un budget relativamente modesto.
Sul fronte posteriore, enormi finestre incorniciano bellissime vedute del giardino. All'interno dominano superfici e finlture di grande sobrietà: pareti imbiancate con colori neutri e pavimenti in cemento. La cucina è rivestita con piastrelle a mosaico blu oltremare del tipo usato per le piscine; i sanitari e gli accessori del bagno sono in acciaio come quelli ospedalieri. Estremamente resistenti, pratici e di facile manutenzione, questi elementi non solo sono ideali per resistere all'usura cui li sottopone la vita domestica, ma offrono anche uno sfondo semplice che si accorderà con ogni cambiamento futuro in termini di decorazione.

L'uso esteso di elementi contenitori su misura limita il disordine.
I semplici arredi si connotano per il carattere giocoso e possono, perciò, essere usati liberamente anche dai figli dei proprietari. I due divani del soggiorno sono stati ricavati dai resti del vecchio peschereccio di famiglia, distrutto da una tempesta. La prua è stata trasformata in una casetta di giochi collocata in giardino. Il piano del tavolo da soggiorno è stato reperito in un contenitore per rifiuti e la maggior parte dell'arredamento proviene da rivendite di oggetti usati, mercatini, rigattieri - un riflesso della passione dei proprietari per l'eccentrico e, insieme, un tentativo di creare un ambiente domestico rilassante e informale. Con una parete di arrampicata installata a un'estremità del soggiorno e una cisterna-pesciera con servizi, il risultato è una casa informale, pratica e irriverente, per bambini grandi e piccoli. v Un grande tavolo in legno posto in un angolo assolato che guarda verso il giardino si trasforma in una accogliente zona pranzo.

Nello spazio aperto della cucina e della principale zona giorno è stata utilizzata la stessa pavimentazione. Gli elementi non integrati su piedini enfatizzano la spaziosità di questa cucina, lasciando in evidenza il pavimento in parquet. L'efficiente ventilazione, che impedisce lo stagnare dei cattivi odori, è importante in tutte le cucine, ma in particolare in quelle in cui si svolgono anche attività diverse dalla preparazione dei cibi. Un bancone ribassato, posto ad altezza di bambino e dotato di un lavello, diventa un pratico spazio per i giochi più creativi.

Pubblicato in La camera da letto
Giovedì, 24 Febbraio 2011 09:02

La camera dei bambini ottimizzata

Spazio vitale per eccellenza, qui si può essere più liberi ed estrosi e più indulgenti nel conservare le cose vecchie. I bambini hanno normalmente una grande carica espansiva, e necessitano in realtà di poche cose, ma tendono a legarsi molto a ciò che possiedono poiché li aiuta a crearsi un sostegno, una sicurezza per la crescita e una propria identità. Pertanto non preoccupiamoci della quantità di cose che accumulano, ma lasciamo libero spazio alla loro creatività. Piuttosto curiamo il funzionamento dei loro giochi, insegniamo loro a trovare un posto per ogni cosa, e manteniamo la loro stanza sempre pulita, evitando di utilizzare detersivi di origine chimica. Possiamo profumare la loro stanza e purificarla con oli essenziali, nei profumi della lavanda, dell'arancio amaro, della rosa, della vaniglia. In questa stanza è consentito l'utilizzo di uno specchio che rifletta aitta la figura, poiché per stabilire la propria identità i bambini hanno bisogno di studiarsi molto; se possibile evitiamo che questo specchio rifletta anche il letto per i motivi eli cui abbiamo elette) precedentemente.

Cerchiamo di scegliere giochi e oggettì in materiali atossici e che non raccogliere, troppo spesso questi accumuli sono causa di allergie, così come tappeti tessuti e tende in materiali non naturali che possono diventare dei colori per le pareti posiamo optare per colori chian, rilassanti, come le sfumature dei azzurro, del rosa, del verde, dell'arancione (albicocca).
Ricordiamo che nel mondo occidentale un interessante studio di Rudolf Steiner ha individuato come a ogni età corrispondane olori con effetti particolarmente stimolanti, secondo principi ancora oggi sono utilizzati nelle scuole steineriane. Anche nella camera dei bambini è molto importante che gli arredi abbiano forme morbide, senza spigoli e che non li minaccino quando dormono, giocano o studiano. Lasciamo uno spazio libero dove possano giocare liberamente anche per terra; è particolarmente consigliato l'utilizzo eli un pavimento in legno non trattato con vernici e colle sintetiche. In alternativa può andar bene un tappeto in cotone facilmente lavabile, o un tatami.

Lasciamo comunque libertà totale all'estro dei bambini anche a costo di un po' di confusione, ma insegniamo loro con il tempo a prendersi cura delle proprie cose e a riparie dopo averle utilizzate. L'energia del sole è fondamentale per l'accrescimento fisico e psichico dei bambini, perciò è bene che la loro stanza goda il più possibile di questa carica e sia privilegiata per l'esposizione alla luce naturale. Ricordiamoci anche di aerarla spesso e a lungo; qualora le finestre affaccino su strade trafficate effettuiamo questa procedura nelle primissime ore del mattino o la sera tardi e approfittiamo dei giorni festivi per tenere tutto aperto (clima permettendo).

Pubblicato in La camera da letto
Venerdì, 17 Settembre 2010 14:18

Una stanza per i giochi

Un'idea perle pareti
Per arredare la cameretta dei bambini ci vuole un pò di fantasia e tanto senso pratico. Ecco una soluzione gradevole per far contenti i vostri figli. Realizzate una boiserie che imita un castello medievale. La merlatura può girare dietro il letto o lungo le pareti, oppure rivestire la nicchia sotto la finestra. Per ricreare le torri menate, si tagliano delle tavole di legno o compensato con moduli regolari. Oltre a decorare, questa boiserie isola termicamente l'angolo notte. Sotto il pannello si fissa una mensola profonda 60 cm, con uno spessore minimo di 3 cm, che può fare sia da scrivania, sia da comodino. L'altezza giusta è di 50/60 cm da terra.

Per il fissaggio, bastano dei tasselli a espansione nel muro con un trapano a pressione. Sotto il ripiano-scrivania, nell'angolo, si possono montare due o tre mensole a "elle" per appoggiare libri e giochi.

Pubblicato in La camera da letto